Accredito conto corrente

Accredito conto corrente – Che cos’è l’ accredito su conto corrente?

La nostra rubrica sul glossario del conto corrente parte dall’ “Accredito in conto”, una operazione che tutti i cittadini italiani si vedono effettuare quando ricevono un pagamento.

E’ un esempio di accredito in conto corrente l’ avvenuto e ricevuto pagamento di uno stipendio mensile, di una pensione, di una commissione o di revenue e royalties da lavoro a tempo determinato.

E’ definito accredito in conto corrente, una somma di denaro versata (o ricevuta) dal correntista.

L’ accredito di denaro nella maggior parte dei casi è un’ operazione gratuita tramite la quale il cittadino ha la possibilità di usufruire di denaro, titoli o strumenti di pagamento.

Come avviene l’accredito su conto corrente bancario?

Il denaro viene accreditato in moltissimi modi il più famoso dei quali è il versamento di contante, che in Italia viene regolato dal decreto legge antiriciclaggio.

L’ accredito può avvenire tramite il versamento di titoli di credito, come gli assegni, le cambiali e ordini irrevocabili di deposito del denaro.

L’ accredito tramite bonifico o giroconto è un versamento di denaro effettuato da terzi a favore del titolare del conto corrente bancario.

Altre modalità di accredito su conto corrente bancario.

Esistono anche modalità di accredito ibride, come lo storno di soldi utilizzati tramite carta di credito, pagamenti effettuati da terzi tramite canali non bancari (ad esempio via internet tramite Paypal, MoneyBookers o Neteller).

In tutti i casi l’ accredito è uno strumento di credito e di debito regolamentato dal Testo Unico Bancario.

Richiesta di accredito su conto corrente.

In caso si debbano ricevere dei soldi da parte dell’ Agenzia delle Entrate sul proprio conto corrente bancario si può firmare la documentazione denominata “richiesta di accredito su conto corrente”.

In questo modo si può ricevere da parte dell’ Agenzia delle Entrate le somme spettanti (ad esempio rimborsi IVA, etc.) direttamente sul proprio conto online.

Il servizio è telematico e avviene dopo che i contribuenti comunicano all’ Agente della Riscossione ( ad esempio l’ Equitalia) le proprie coordinate bancarie.

In alcuni casi l’ Agenzia delle Entrate richiede una fidejussione che garantisca la realtà e la legalità del credito, il cittadino dunque è garante di se stesso nel rimborso del denaro.

Definizione di Accredito.

Continuiamo la nostra carrellata di articoli sul conto corrente bancario, parlando in questo post dell’ accredito di denaro.

Spieghiamo dunque in questa apposita sezione glossario, cosa significa accredito di denaro in un c/c e in che modo è determinato l’accredito.

E’ definito accredito di denaro su un conto corrente bancario, la somma versata sul conto corrente sia dal cliente che dalla banca che effettua l’accredito.

L’ accredito è possibile tramite queste operazioni:

– versamento di denaro su conto corrente;

– bonifico ricevuto sul proprio conto corrente;

– versamento di assegni e/o cambiali (titoli di credito) su c/c;

– giroconti da altri conti corrente;

– accredito per storno da carta di credito.