Active, conto corrente di Banca Generali

Active è un conto corrente di Banca Generali che si contraddistingue per i bassi costi di gestione.

L’indicatore sintetico di costo mostra che per il profilo dei giovani è prevista una spesa media annua di 56 euro e 60 centesimi allo sportello (50 euro e 60 centesimi online); per il profilo della famiglia con bassa operatività di 50 euro e 55 centesimi allo sportello (41 euro e 55 centesimi online); per il profilo della famiglia con media operatività di 77 euro e 46 centesimi allo sportello (65 euro e 46 centesimi online); per il profilo della famiglia con alta operatività di 80 euro e 46 centesimi allo sportello (65 euro e 46 centesimi online); per il profilo dei pensionati con bassa operatività di 50 euro e 55 centesimi allo sportello (41 euro e 55 centesimi online); e per il profilo dei pensionati con media operatività di 75 euro e 91 centesimi allo sportello (63 euro e 91 centesimi online).

Active è, in sostanza, un conto corrente a canone fisso che consente di eseguire molte operazioni e che al tempo stessa garantisce una discreta remunerazione per la liquidità depositata; indicato soprattutto per le famiglie, non prevede alcun cap per gli interessi sul denaro in giacenza, mentre gli interessi creditori sono del 50 % Euribor a un mese. Tra le spese fisse, si segnala il canone annuo di 30 euro, che consente operazioni illimitate, e il canone annuo per la carta di credito (10 euro per la carta Classic, 70 euro per la carta Oro).

Non ci sono spese, invece, per il conteggio delle competenze e degli interessi, così come per il canone per la carta di debito e per i servizi di Internet banking e di phone banking (Pronto Banca Generali). La spedizione dell’estratto conto costa 1 euro e 50 centesimi, mentre i prelievi compiuti presso gli sportelli automatici Cirrus richiedono una commissione di 1 euro e 55 centesimi, anche se effettuati in una filiale di Banca Generali; i prelievi presso gli sportelli Bancomat, invece, sono gratuiti in tutte le banche. Detto che la domiciliazione delle utenze è gratuita, Active permette di disporre bonifici tramite Contact Center e Internet in maniera completamente gratuita; quelli inviati allo sportello, invece, presentano una commissione di 3 euro.

Questo conto corrente di Banca Generali impone, per l’apertura, un versamento iniziale minimo di 2mila euro, che sale a 2500 euro nel caso in cui contestualmente venga richiesta la carta Bancomat. Chi, invece, volesse disporre anche di una carta di credito deve versare almeno 5mila euro (se si desidera la carta di credito Oro, l’importo non deve essere inferiore a 12500 euro). Va ricordato, naturalmente, che spetta alla banca approvare o rifiutare il rilascio delle carte di debito e delle carte di credito.

Chi dispone di un conto corrente Active può prelevare con la carta Bancomat tutte le volte che vuole, tenendo conto del limite massimo di 500 euro al giorno e di 2500 euro al mese. In caso di scopertura, revoca o uso improprio della carta, l’utente è tenuto a pagare 26 euro.