Aprire un conto di deposito all’estero

Aprire un conto di deposito all’estero può costituire un’occasione inaspettata di guadagno. Si può guardare, per esempio, al Lussemburgo, dove si trova la Bcee, cioè la Banque et Caisse d’Epargne de l’Etat, istituto di credito che permette anche ai non residenti di aprire conti a distanza. Si può, quindi, eseguire la procedura di sottoscrizione tramite Internet: il sito della banca è a disposizione in tre lingue (inglese, tedesco e francese) e contiene tutte le informazioni necessarie a chi voglia farsi un’idea delle offerte. Il conto di deposito garantisce un rendimento non troppo elevato, pari all’1.1 %, e presenta il vantaggio di non essere per forza connesso all’apertura contestuale di un conto corrente. Tra gli altri vantaggi per il cliente vale la pena di mettere in evidenza l’assenza di costi di apertura, la gratuità della gestione e della fornitura dell’estratto conto trimestrale e l’assenza di spese anche per i bonifici SEPA. L’unico pagamento richiesto è rappresentato dalla commissione di chiusura, ma si tratta di una cifra davvero minima, un euro e cinquanta. Tramite S-NET, il servizio di home banking completamente gratuito della banca, si può tenere sotto controllo il proprio conto di deposito e verificare tutte le azioni compiute.

La procedura di apertura è semplice e si basa sulla compilazione di un form presente sul sito Internet: nel caso in cui la domanda venga accettata, si riceve a casa l’insieme di moduli e documenti che devono essere firmati e rispediti, accompagnati da una copia di un documento di identità. Come detto, il rendimento proposto non è certo dei più alti (pur essendo, per altro, maggiore del tasso BCE): viene da chiedersi, pertanto, per quale ragione un piccolo risparmiatore italiano debba aprire un conto di deposito in Lussemburgo. La risposta va identificata nella possibilità, per il cliente, di diversificare una parte dei propri risparmi in uno Stato assolutamente solido: il Lussemburgo ha un rapporto debito/Pil pari al 14 % (quello dell’Italia è del 115%). È ovvio che una maggiore solidità implichi un rischio minore: e, di conseguenza, un rendimento più basso.

Un’altra banca che vale la pena di prendere in considerazione in Lussemburgo è la Banque International à Luxembourg, che fa parte del gruppo Dexia. In questo caso il conto di deposito denominato Sparkonto Plus permette di ottenere, per le somme inferiori ai 25mila euro, un tasso di interesse dello 0.80 %; per le somme comprese tra i 25mila e i 50mila euro, un tasso di interesse dell’1 %; per le somme che superano i 50mila euro, un tasso di interesse dell’1.15 %. Si possono effettuare investimenti in euro o in altre valute: l’unica che garantisce rendimenti alti è il fiorino ungherese, con tassi che sfiorano il 7 %. Risulta evidente, in questo caso, l’alto rischio cambio. Anche in questo caso, il conto può essere aperto semplicemente seguendo la procedura on line.