Assicurazione vita di Zurich Connect, opinioni e informazioni su come richiederla

L’assicurazione vita di Zurich Connect

L’assicurazione sulla vita di Zurich Connect si chiama Zurich TVB, e permette ai beneficiari di ottenere, in caso di decesso della persona assicurata (a prescindere dalla causa della morte) avvenuto durante i dieci anni del contratto, una somma di 25mila euro. In più, se la morte è causata da un infortunio i beneficiari hanno diritto ad altri 25mila euro di capitale aggiuntivo.

Zurich TVB, dunque, si rivela ideale per chi ha bisogno di una polizza vita vantaggiosa dal punto di vista economico: il premio annuale viene calcolato in base all’età della persona assicurata, e può essere versato senza costi aggiuntivi anche in più frazioni.

In particolare, l’importo del premio è di 120 euro all’anno se, al momento della sottoscrizione, l’assicurato ha un’età compresa tra i 18 e i 35 anni; è, invece, di 180 euro all’anno se, al momento della sottoscrizione, l’assicurato ha un’età compresa tra i 36 e i 50 anni. Per ottenere la polizza non è necessario effettuare accertamenti sanitari né compilare il questionario di anamnesi: è sufficiente una dichiarazione di buona salute. La durata della polizza, fissa, è di 10 anni.

Zurich Connect, comunque, mette a disposizione anche un’altra polizza sulla vita, realizzata su misura: si tratta di Taboo, soluzione che può essere personalizzata in funzione delle specifiche esigenze del contraente, dando la possibilità di scegliere il capitale da assicurare e la formula tariffaria più in linea con le necessità dell’assicurato.

Anche in questo caso si tratta di un’assicurazione sulla vita temporanea caso morte che comporta il pagamento del capitale ai beneficiari designati: questi ultimi non devono essere necessariamente dei familiari, e tra l’altro possono anche essere cambiati nel corso della durata del contratto.

In linea di massima, Taboo viene raccomandato soprattutto per coloro che devono far fronte a impegni economici sul lungo periodo, per le coppie con bambini piccoli e per le famiglie con un reddito solo. Sono previste ben cinque formule tariffarie differenti, ognuna delle quali può essere personalizzata: esse si diversificano in funzione del tipo di premio (che può essere unico o annuo) e del capitale (che può essere decrescente o costante).

Il premio può essere pagato con versamenti annuali o in una soluzione unica, e la prestazione del contratto non è sottoposta a tassazione. Taboo può essere abbinata, inoltre, a due garanzie aggiuntive, la garanzia Gravi Malattie e la Complementare Infortuni, entrambe compatibili unicamente con le tariffe a premio annuo: la prima consente di avere a che fare con un capitale aggiuntivo nell’eventualità di malattie gravi come insufficienza renale, infarto o ictus; la seconda, invece, prevede che – in caso di morte per incidente stradale o infortunio – ai beneficiari venga riconosciuto un capitale ulteriore (in particolare esso viene raddoppiato se l’infortunio è dovuto a un incidente stradale).

In questi casi l’età di ingresso minima è di venti anni mentre quella massima è di sessanta anni, per un’età massima alla scadenza di sessantacinque anni. I capitali previsti sono di 50mila euro, 100mila euro e 150mila euro a seconda dei casi, con i premi pagati per cinque anni rinnovabili alla scadenza.