Assicurazione natanti

Assicurazione natanti

Anche se ai più può sembrare strano, visto che le barche navigano solitarie in mare aperto, è prevista dalla legge un’assicurazione obbligatoria anche per le imbarcazioni. Le barche hanno un costo notevole e come tutti i beni preziosi conviene assicurarli contro qualsiasi forma di rischio onde evitare di doverci rimettere di tasca propria in caso di sinistro. E’ importante, sopratutto per gli utenti alle prime esperienze, capire bene quali sono i rischi coperti e quali sono tutti quelli non coperti, richiedendo a tal proposito all’assicuratore un prospetto dettagliato per iscritto, prima di stipulare qualsiasi forma di contratto. L’ assicurazione Rc natanti è l’assicurazione civile per danni causati a terzi ed è, cosi come per le autovetture, obbligatoria per tutte le imbarcazioni che senza di essa non possono navigare in nessun tipo di acqua, fiume, mare o lago che sia. La responsabilità civile marina comprende, oltre alle usuali coperture per danni a persone o per i danni alle cose, anche la responsabilità derivante dalla giacenza a terra di terzi. Inoltre la garanzia minima che prevede l’assicurazione della propria barca contro eventi quali urti, incagli maltempo e qualsiasi altro imprevisto. Bisogna quindi assicurare anche l’equipaggio in quanto spesso si confonde il concetto di infortunio subito per cause accidentali con il danno a persone subito per responsabilità del conducente della barca. Sono invece facoltative polizze che tutelano dalla perdita dell’imbarcazione, per abbandono del natante, per danni subiti in seguito a incendio e per furti o rapine.