Carta di credito CheBanca!,opinioni, e informazioni su come richiederla

La carta di credito di CheBanca!

Anche CheBanca! offre la possibilità di collegare una carta di credito (che fa riferimento al circuito Mastercard) al proprio conto corrente. Le condizioni economiche proposte sono piuttosto convenienti: il canone mensile è gratuito, così come non sono previsti costi aggiuntivi per il pagamento dei servizi FastPay e dei pedaggi autostradali. L’anticipo di contante presso gli sportelli automatici di CheBanca! non impone commissioni; nel caso in cui, invece, gli sportelli facciano riferimento ad altre banche, sia in Italia che all’estero è prevista una commissione di 2 euro e 50 centesimi.

E’ interessante notare che non è prevista alcuna maggiorazione sul tasso di cambio per le operazioni eseguite con una valuta differente dall’euro (cosa che raramente avviene con altre banche); è sempre bene tenere conto, comunque, che per le operazioni di questo tipo è prevista una commissione da parte del circuito Mastercard, che a seconda del Paese in cui ci si trova va da un minimo di 0,29% a un massimo di 0,58% dell’importo totale.

Anche i rifornimenti di carburante, sia in Italia che fuori, sono a costo zero. Per quel che concerne i massimali standard, in ogni parte del mondo il prelievo dei contanti non può superare i 500 euro al giorno. L’estratto conto della carta di credito viene inviato ogni mese. Il fido, che riguarda le operazioni compiute dal secondo giorno del mese al primo giorno del mese successivo, va da un minimo di 1500 euro a un massimo di 20mila euro, lasciando al titolare della carta un margine di azione piuttosto ampio.

Per poter usufruire della carta di credito connessa al conto corrente di CheBanca! è necessario che il richiedente possa godere dell’accredito di uno stipendio o di una pensione di almeno 800 euro, o che il suo saldo medio negli ultimi tre mesi sia di almeno 3mila euro. In alternativa, è sufficiente che negli ultimi tre mesi il saldo medio globale dei rapporti con la banca abbia superato i 10mila euro, o che ci sia un vincolo minimo di almeno sei mesi di una cifra non inferiore a 10mila euro su un conto deposito CheBanca!.

Naturalmente, l’ultima parola spetta sempre all’istituto di credito, che prima di concedere la carta effettua un’analisi complessiva della situazione per verificare se sia opportuno o meno erogarla.

Nel caso in cui si desideri bloccare la carta di credito (per esempio perché è stata smarrita) il cliente può telefonare al numero verde 800101030, che è sempre attivo; per qualsiasi altra informazione, è possibile recarsi in filiale o scrivere all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

In sintesi, si può sostenere che la carta di credito connessa al conto corrente di CheBanca! garantisce una certa versatilità di utilizzo all’insegna del low cost, secondo lo stile e le consuetudini di questo istituto di credito. L’adesione al circuito Mastercard rappresenta una garanzia anche sotto il profilo della sicurezza: ciò non toglie che ogni comportamento del cliente debba comunque prestare attenzione alla protezione della carta e della riservatezza dei dati che la riguardano (con particolare riferimento al Pin, che non deve essere divulgato).