Che cos’è un mutuo?

Che cos’è un mutuo?     

Che si tratti dell’acquisto della tua prima casa, di una casa da ristrutturare o da costruire, Finanziapiù ti esporrà le soluzioni migliori, in maniera rapida, dettagliata e trasparente.
In base alla definizione contenuta nell’art. 1813 del codice civile il mutuo è il contratto con il quale Banche e Società Finanziarie (mutuante) concedono al mutuatario un finanziamento, con l’obbligo di restituirlo a determinate condizioni e con le garanzie necessarie secondo un piano di ammortamento, trattandosi in genere di operazioni riguardanti unità immobiliari.

MUTUO ACQUISTO
Consiste in un finanziamento a medio-lungo termine per l’acquisto della casa o di altri immobili, con detrazioni o altre agevolazioni disposte dalla normativa vigente (come nel caso dell’acquisto della prima casa).

MUTUO RISTRUTTURAZIONE
E’ un finanziamento concesso per la ristrutturazione di una casa o di un immobile. Sostanzialmente non si discosta dal mutuo finalizzato all’acquisto della casa, ma alla documentazione tradizionale si aggiungono altri documenti e richieste dettagliate relative ai lavori da effettuare sull’immobile (il tipo di lavoro, i costi da sostenere, le eventuali autorizzazioni da ottenere, etc.).

MUTUO COSTRUZIONE
E’ il c.d. mutuo edilizio poiché si riferisce al finanziamento concesso per la costruzione della casa o immobili aventi diversa destinazione.
Si tratta di una soluzione a disposizione sia dei privati, sia delle aziende e delle cooperative che operano nel settore edile.

MUTUO SOSTITUZIONE
E’ la procedura con la quale si estingue il vecchio contratto di mutuo per accenderne uno completamente nuovo.
L’obiettivo della sostituzione è quello di ottenere condizioni e parametri migliori rispetto a quelli del finanziamento originario (tasso, spread, etc.) e, quindi, di diminuire l’importo della rata.
Potremmo, infatti, aver stipulato il mutuo originario a condizioni di mercato sfavorevoli, che invece al momento potrebbero essere migliori grazie a mutamenti del settore e/o all’offerta di nuovi prodotti: per esempio a causa di un abbassamento dei tassi di interesse o di nuove condizioni proposte dalle Banche.
Se previsto dal mutuo originario è possibile la detraibilità degli interessi.
Nonostante l’operazione comporti dei piccoli costi rispetto ad una surrogazione, essa può determinare, a lungo termine, un considerevole risparmio.

Cosa si può Modificare con la Sostituzione?
Si accende un mutuo nuovo e quindi sarà possibile sostituire il tasso, la durata, l’importo da finanziare e, in genere, tutti gli elementi del finanziamento

Quali sono i Costi della Sostituzione?
Eventuale penale di estinzione anticipata
Commissioni e spese bancarie
Spese notarili
Imposta sostitutiva

Mutuo Sostituzione Desideri LIQUIDITA’ aggiuntiva?
All’importo richiesto puoi aggiungere una somma ulteriore da utilizzare come preferisci.

MUTUO SURROGA
La Legge n. 40/2007 (Legge Bersani) ha stabilito costi nulli per la surroga o portabilità, una procedura semplificata per “trasferire” il proprio mutuo ad una banca differente e modificare i parametri del mutuo stesso, per accedere a condizioni migliori, senza variare il debito residuo e l’ipoteca originaria (per questo motivo si usano anche i termini trasferire, trasferimento del mutuo).
La nuova banca comunica alla banca originaria la data di formalizzazione dell’operazione di surroga richiedendo alla stessa l’entità del debito residuo del cliente in quella data.
L’operazione potrà essere formalizzata sia con una scrittura privata autenticata sia con un atto pubblico. In ogni caso è previsto l’intervento del notaio che provvede ad autenticare le sottoscrizioni o a redigere l’atto pubblico.
La surrogazione può risultare molto conveniente e portare all’ abbassamento della rata.

Cosa si può Modificare con la Surroga?
Banca
Tipo di tasso
Misura del tasso
Spread della banca
Durata

Quali sono i Costi della Surroga?
Non ci sono commissioni
Non ci sono imposte
Spese notarili e spese per la dichiarazione di surroga molto contenute, anche se, di norma, le banche si accollano tali spese

MUTUO LIQUIDITA’
Chiunque sia proprietario di una casa non ipotecata può richiedere ed ottenere, di norma, fino al 50% del valore di mercato attuale del suo immobile ed utilizzare la somma come preferisce, per soddisfare esigenze diverse o realizzare un progetto.
Il mutuo di liquidità costituisce, infatti, la soluzione migliore, in termini di competitività dei tassi, per importi di un certo rilievo, indicativamente superiori a 30.000 euro.

MUTUO CONSOLIDAMENTO
Chiunque sia proprietario di una casa non ipotecata può richiedere ed ottenere un mutuo di consolidamento per estinguere anticipatamente debiti precedentemente assunti (prestito personale, mutuo, etc.).
Questi ultimi verranno conglobati in un prestito unico attraverso un mutuo classico, allungando in tal modo i tempi di rimborso, riducendo la rata mensile e usufruendo dei vantaggi ed agevolazioni tipiche del mutuo

You may also like

Aprire un conto valutario

Aprire un conto valutario è un modo come