Che cos'è una ricevuta bancaria Ri.Ba.

Che cos'è una ricevuta bancaria Ri.Ba.

- in Conti correnti
1795
0

Che cos’è una ricevuta bancaria Ri.Ba.

Il termine Ri.Ba. è di significato prettamente bancario e sta ad indicare la ricevuta bancaria, una modalità di pagamento molto diffusa ed utilizzata tra aziende.

La ricevuta bancaria è in parole povere un impegno di pagamento a giorni stabiliti (ad esempio a 30 giorni o a 60 giorni).

Nella Ri.Ba. hanno ruolo quattro soggetti, il venditore, l’acquirente, la banca del venditore e la banca del compratore.

Nel caso di Ri.Ba tra aziende, la banca dell’acquirente allerta il debitore, ovvero colui che deve pagare e intima il pagamento dela Ri.Ba.

Colui che acquista avrà il diritto a ottenere la RICEVUTA BANCARIA, che attesta dunque il pagamento.

La RiBa salvo buon fine.

Una variabile della ricevuta bancaria può essere considerata la RiBa salvo buon fine, anche denominata Riba Sbf.

La Ri.ba salvo buon fine è diversa dalla Ri.Ba tradizionale in quanto l’istituto di credito che appoggia colui che dovrà ricevere il pagamento e accrediterà subito sul conto corrente del venditore la somma esatta del pagamento della ricevuta bancaria, Riba e sarà risarcita una volta che il debitore avrà provveduto al pagamento dell’ importo della Ricevuta Bancaria.

La banca in questo caso si assume il rischio, che può essere causato dal mancato pagamento della Ricevuta Bancaria da parte del debitore e funge come una vera e propria società finanziatrice del fornitore.

La banca si fa pagare caro questo rischio: infatti viene remunerata non solo con la commissione, ma anche con l’ammontare degli interessi, calcolati solitamente all’ Euribor a 3 mesi, sulla somma anticipale e nell’arco di tempo tra l’apertura del salvo buon fine, al pagamento del debito.

Come funziona il procedimento della Ri.Ba Salvo Buon Fine.

– il portatore (colui che ha il credito) scrive la ricevuta bancaria nello stesso momento in cui compila la fattura e la porta all’istituto di credito;

– l’istituto bancario d’appoggio del portatore manda il documento, inserendo in esso una girata denominata “valuta per incasso” come se esso fosse un effetto cambiario dell’ istituto di credito del debitore;

– la banca del debitore manda allo stesso un avviso di pagamento, come per una cambiale per intenderci (tendenzialmente una copia in raccomandata della medesima Ri.Ba);

– il debitore, una volta che si è visto recapitare l’ avviso di pagamento, si reca in filiale nella propria banca, alla data di scadenza della Ri.Ba, paga e prelevala ricevuta bancaria la quale, essendo già sottoscritta dal creditore, funge da “quietanza” vera e propria, a norma di legge;

– l’ istituto di credito che ha incassato la somma della riba, dice all’altra banca che è stato incassato il pagamento e dunque il creditore può dormire dei sonni tranquilli.

Facebook Comments

You may also like

Conto corrente BancoPosta

Il conto corrente BancoPosta Click è un conto