Conti deposito Santander

Sono due i conti deposito proposti da Santander: il Conto Santander e il Time Deposit. Il primo è un conto deposito che non prevede una somma massima remunerata, che consente a chi lo sottoscrive di depositare una determinata somma di denaro per poi riappropriarsene in qualunque momento desideri. Il secondo, invece, è un conto deposito vincolato che non prevede una somma massima remunerata ma concede di effettuare un solo versamento all’inizio. Il Time Deposit non permette di effettuare prelievi parziali, e si basa sul presupposto che il cliente deposita una certa somma di denaro per un periodo prestabilito, di dodici o ventiquattro mesi, ottenendo per l’intero periodo una remunerazione costante. Il conto in questione può essere estinto in anticipo rispetto alla data prefissata, ma ciò implica una penale, vale a dire una diminuzione del tasso applicato. Vale la pena di evidenziare che né il Time Deposit né il Conto Santander richiedono spese di gestione. Viceversa, l’imposta di bollo deve essere pagata dal cliente in tutti e due i casi. Per aprire un Conto Santander o un Time Deposit non bisogna fare altro che entrare nel sito Internet di Santander e compilare il form apposito situato nella sezione relativa ai conti deposito, o in alternativa chiamare il numero verde 848800193, attivo dal lunedì al venerdì, e parlare con un operatore. Per aprire il conto occorre essere in possesso delle coordinate bancarie relative al conto di appoggio (vale a dire il conto corrente da cui e verso cui si effettueranno i bonifici), di un documento di identità e del codice fiscale. Una volta conclusa la procedura di apertura, la banca invia al cliente il contratto da firmare, che deve essere restituito insieme con una copia fronte retro di un documento di identità valido (esclusi i passaporti) e del codice fiscale.

L’intestatario del conto deposito riceve via mail un codice cliente necessario per entrare nell’area riservata del portale: la password di accesso, per motivi di sicurezza, viene spedita solo in seguito. Una volta ottenuta la password, si può dare il la al primo bonifico dal conto di appoggio al conto deposito. La prima volta che si entra nell’area riservata bisogna creare una nuova password dispositiva. Chi è già titolare di un conto presso Santander non ha bisogno di alcuna password nuova, nel senso che ne possiede già una.

Per poter aprire il conto bisogna essere residenti in Italia, avere compiuto diciotto anni e disporre di un conto corrente intestato alla stessa persona cui si vuole intestare il conto deposito. Per quel che riguarda i tassi di interesse, viene applicato l’1.75 % lordo. Una volta attivato il conto, esso può essere gestito telefonicamente o on line, visualizzando il saldo in qualsiasi momento e tenendo sotto controllo la lista dei movimenti. Sempre tramite Internet si possono disporre bonifici in uscita. Ancora, si ha la facoltà di vedere gli interessi maturati e le condizioni applicate, e di inserire e modificare il cosiddetto piano di accumulo.