Conto corrente Banca Popolare di Milano

Il conto corrente della Banca Popolare di Milano non prevede spese per l’apertura del conto, ma un canone di 23 euro e 40 centesimi, al quale occorre aggiungere una spesa annua di 15 euro per il conteggio delle competenze e degli interessi. Per quel che riguarda gli interessi creditori, il tasso creditore annuo nominale lordo minimo e il tasso creditore effettivo annuo, che include la capitalizzazione, sono pari allo 0,01 %.

Le spese per la produzione e la spedizione del documento di sintesi sono di 1 euro e 35 centesimi per il cartaceo, mentre per l’on line sono nulle. L’estinzione del conto corrente è gratuita, mentre l’invio dell’estratto conto all’estero richiede il pagamento di 3 euro e 50 centesimi. Il libretto degli assegni (ne include 10) costa 52 centesimi, mentre per ogni assegno circolante all’estero la spesa è di 4 euro e 33 centesimi. Per il cambio degli assegni è prevista una commissione pari all’uno per mille del controvalore, e comunque non inferiore ai tre euro.

I vaglia e gli assegni postali non possono più essere riaddebitati al cliente oltre i sette giorni lavorativi successivi alla data del versamento; la stessa cosa vale per i vaglia della Banca d’Italia e gli assegni circolari di altri istituti, oltre che per gli assegni bancari di altri istituti; per gli assegni circolari della stessa banca, invece, la soglia è di cinque giorni lavorativi, che diventano due per gli assegni bancari della stessa filiale.

Chi possiede un conto corrente presso la Banca Popolare di Milano può anche pagare le bollette: per il pagamento allo sportello in contanti è prevista una commissione di 5 euro e 80 centesimi, che scende a 2 euro e 50 centesimi nel caso in cui il pagamento venga effettuato con un addebito direttamente sul conto.

Come detto, la recessione dal contratto (e di conseguenza la chiusura del conto) è gratuita: può essere effettuata in qualsiasi momento e non prevede alcun tipo di penalità; i tempi massimi per la conclusione del rapporto contrattuale sono di trenta giorni, e dipendono dal tipo e dalla quantità di servizi in essere, oltre che da altri fattori (per esempio l’addebito delle spese che sono state pagate con la carta di credito, o l’incasso degli assegni non ancora contabilizzati).

La Banca Popolare di Milano aderisce all’accordo di Pattichiari Cambioconto, che agevola i clienti nel passaggio da una banca all’altra. Il conto corrente principale della Banca Popolare di Milano è il Conto Corrente Ordinario in Euro – Consumatore, ed è indicato soprattutto per coloro che al momento dell’accensione del conto stesso non sono in grado di decidere quante e quali operazioni svolgeranno, e per coloro che hanno in mente di effettuare pochissime operazioni. Banca Popolare di Milano, comunque, offre anche altri conti, come Conto Corrente Ordinario in Euro – Non Consumatore, Conto Millenium, Conto Young, Flexiconto, Conto Primo Assoluto, Conto New Welcome e Conto Contante.

Per scegliere la tipologia più adatta alle proprie esigenze, è possibile consultare i fogli informativi disponibili sul sito web www.gruppobpm.it o in una delle filiali.