Conto Corrente CheBanca, Come Aprirlo e tutte le Spese, informazioni e opinioni

Grazie al Conto Corrente CheBanca gli utenti possono gestire le operazioni non solo in filiale ma anche tramite Internet ed il Servizio Clienti.

Il conto con l’opzione Assistenza in filiale richiede il pagamento di un canone mensile, garantendo un numero illimitato di operazioni gratuite sia in filiale che su Internet, o tramite il Servizio Clienti; il conto privo dell’opzione Assistenza in filiale, invece, non prevede alcun tipo di canone, e permette un numero illimitato di operazioni gratuite solo su Internet o tramite il Servizio Clienti, mentre le operazioni eseguite in filiale sono a pagamento.

Assistenza in filiale: se viene aperto il conto scegliendo questa opzione è necessario il pagamento di un canone fisso mensile, nel quale sono garantite anche una serie di operazioni illimitate tramite il Servizio Clienti ed Internet. L’Assistenza in filiale non è un’opzione obbligatoria; se non viene scelta come parametro, i servizi Internet e Servizio Clienti rimangono gratuiti, ma ogni operazione svolta in filiale andrà pagata. Non è previsto un canone mensile.

È possibile attivare o disattivare l’opzione “Assistenza in Filiale” in ogni momento, ricordandosi però che la disattivazione avviene soltanto il mese successivo dalla richiesta.

Aprire un conto corrente CheBanca! significa ricevere gratuitamente e senza alcuna richiesta, una carta di credito ed una di debito, indipendentemente dalla scelta dell’Opzione “Assistenza in Filiale”.
Sia per i ragazzi che per le famiglie vi è una spesa media di € 24,00 prevista dall’indicatore sintetico di costo, a prescindere dal tipo di operatività; questa l’indicazione media delle spese totali che un correntista solitamente sostiene. È necessario però, prima di procedere con la sottoscrizione del contratto con CheBanca!, consultare tutte le clausole sotto “Altre condizioni economiche”.

Il conto CheBanca! non prevede nessuna remunerazione delle giacenze né spese di tenuta di conto ulteriori al canone mensile. Vi è un costo di € 3,00 per le spedizioni di comunicazioni che non sono stabilite dalle Condizioni Generali o che avvengono con una frequenza differente. Anche per l’invio degli assegni circolari non sono previste spese.
Per la restituzione degli assegni emessi dai clienti, non pagati o protestati,  è prevista una corresponsione di € 5,25.

L’imposta di bollo degli assegni liberi ha un costo di € 15,00 – ogni libretto ha 10 assegni. Sempre di € 15,00 è la restituzione di un assegno, emesso da terzi, che risulta: richiamato, protestato o non pagato. Ogni singolo assegno circolare libero prevede un’imposta di bollo di € 1,50.

Non ci sono costi aggiuntivi sui prelievi – vale per ogni tipo di valuta. Ovviamente bisogna tenere di conto che in Italia è previsto un prelievo massimo giornaliero di € 500,00 per un massimo di € 1.500,00 – per il circuito Bancomat – mentre per il circuito Maestro il massimale è di € 3.000,00 al mese, con stesso prelievo massimo giornaliero (€ 500,00).

Per quanto riguarda i prelievi da sportelli automatici di altre banche, potrebbero essere applicate commissioni.

Pedaggi autostradali e Servizi FastPay: chi ha un conto corrente CheBanca! non ha commissioni aggiuntive sui pagamenti autostradali, né sui servizi FastPay.

Come aprire il tuo Conto Corrente CheBanca!