Conto corrente di Barclays

Il conto corrente di Barclays si caratterizza per spese di gestione piuttosto elevate, come dimostra l’indicatore sintetico di costo.

Per il profilo Giovani, per esempio, è prevista una spesa media annua di 129 euro e 58 centesimi (120 euro e 50 centesimi per l’online); per il profilo Famiglie con operatività alta, una spesa media annua di 264 euro e 44 centesimi (234 euro per l’online); per il profilo Famiglie con operatività media, una spesa media annua di 165 euro e 44 centesimi (138 euro per l’online); per il profilo Famiglie con operatività bassa, una spesa media annua di 118 euro e 8 centesimi (106 euro per l’online); per il profilo Pensionati con operatività media, una spesa media annua di 261 euro e 44 centesimi (234 euro per l’online); per il profilo Pensionati con operatività bassa, una spesa media annua di 115 euro e 8 centesimi (103 euro per l’online).

Il motivo di tali costi alti si spiega anche con il canone annuo, pari a 100 euro; esso viene addebitato ogni tre mesi (per importi pari a 25 euro), il primo giorno del mese seguente alla conclusione del trimestre di riferimento. Il canone trimestrale non è dovuto nei primi sei mesi di apertura del conto, e non viene addebitato se l’intestatario, o almeno uno dei co-intestatari, viene classificato come Premier. Per poter essere classificati Premier, è necessario avere accreditato sul proprio conto un bonifico continuativo mensile, una pensione o uno stipendio di almeno 5mila euro (per un minimo di tre accrediti nei quattro mesi precedenti) oppure possedere presso la banca attività finanziarie (prodotti assicurativi, strumenti finanziari o depositi bancari) per un valore mensile medio non inferiore ai 100mila euro.

Il conto corrente di Barclays non impone spese per il conteggio delle competenze e degli interessi, e non è connesso ad alcuna carta di debito nazionale (possono essere richieste, invece, carte di debito internazionali). La spedizione dell’estratto conto in formato cartaceo costa 77 centesimi, mentre è gratuita per l’online. I titolari possono effettuare prelievi gratuiti presso gli sportelli automatici senza limiti e gratuitamente.

Il costo dei bonifici con addebito in conto corrente è di 3 euro per quelli disposti al telefono o allo sportello, mentre è nullo per quelli disposti utilizzando l’Internet banking. Per quel che riguarda gli interessi sulla liquidità depositata, Barclays applica un tasso creditore annuo nominale pari allo 0.5 % (che corrisponde a un tasso effettivo dello 0.501 %) per le giacenze inferiori a 20mila euro; per le giacenze che superano tale soglia, invece, non è previsto alcun rendimento. Per quanto concerne i fidi, invece, il tasso debitore effettivo annuo sugli importi usati è del 17.13 %; non c’è, però, alcuna commissione di istruttoria veloce.

Chi intende utilizzare gli assegni deve sapere che la commissione di intervento per l’incasso degli assegni dall’estero Salvo Buon Fine è dello 0.20 % sull’importo degli stessi (con un minimo di 3 euro); la commissione per il ritorno degli assegni insoluti è di 20 euro, e quella per il richiamo di un assegno emesso da terzi è di 8 euro.

Related Posts