Conto corrente Fineco

Conto Fineco

Il Conto Fineco è uno dei più noti e diffusi conti correnti on line in Italia. La causa principale di questa ‘fama’ è presto detta: il prodotto di Fineco offre una vasta serie di servizi che rendono il conto virtuale molto simile a un rapporto bancario tradizionale, con l’aggiunta di un rendimento particolarmente interessante sulle giacenze liquide e con la comodità di poter effettuare da casa tutte le transazioni tipiche di una relazione con un qualsiasi istituto di credito.

Qualche esempio? Con il Conto Fineco sarà possibile domiciliare le principali utenze domestiche, richiedendo alla banca di trasferire l’addebito periodico – gratuitamente – qualora lo stesso sia attualmente canalizzato presso un altro istituto di credito. E’ inoltre possibile attivare il servizio di alimentazione automatica, grazie al quale trasferire i soldi da un altro conto corrente senza alcuna spesa. E’ poi consentito pagare i bollettini postali, evitando le file alle Poste, disporre bonifici continuativi, richiedere l’emissione di un assegno circolare, e così via.

Rendimento contro il calo dei tassi BCE. Ma ciò che rende veramente appetibile il conto online di Fineco rispetto ai conti tradizionali, è l’ottimo rendimento offerto sul saldo. Fineco remunera infatti al tasso del 2,25% (lordo) le giacenze eccedenti i 2.000 euro, mentre per i primi 2.000 euro la remunerazione rimane dello 0,25% (lordo).

Per sostenere l’appetibilità delle condizioni offerte, Conto Fineco mette a disposizione on line un pratico simulatore che consente di calcolare il rendimento lordo e netto dei propri risparmi depositati sul conto. E così, simulando una giacenza media annua pari a 30.000 euro, diventa semplice comprendere quanto otterremo dopo 12 mesi: le nostre giacenze avranno fruttato 1.200 euro lordi, pari, al netto delle attuali ritenute fiscali, a 876 euro netti.

Quali sono i costi di conto Fineco?

Il Conto Fineco, nonostante la lunga serie di servizi offerti, costa meno di quanto si possa pensare: 5,95 euro mensili, azzerabili a seconda delle operazioni effettuate. Anche in questo caso il sito di Fineco si dimostra piuttosto utile per ipotizzare il risparmio, prevedendo una tabella di calcolo che sconta dal canone mensile 1 euro per ognuna di queste operazioni:

– accredito dello stipendio o della pensione (o versamento mensile di almeno 400 euro);

– 300 euro di spesa effettuata con la carta bancomat, di credito o ricaricabile;

– 10.000 euro di giacenza sul conto corrente o nel deposito titoli;

– 2.000 euro investiti in fondi;

– 2.000 euro di compravendita titoli in Borsa.

E la carta? Fineco offre anche la possibilità di avere, gratuitamente e per sempre, una carta multifunzione. Si tratta di uno strumento di prelevamento e di pagamento che unisce le funzionalità di una carta bancomat con quelle della carta di credito, e che permette operazioni di prelevamento e di pagamento completamente gratuite, anche se effettuate presso sportelli di altre banche.

Per coloro che volessero avere ulteriori informazioni sull’interessante offerta di Conto Fineco, sul sito internet ufficiale della Banca, all’indirizzo www.fineco.it, sono disponibili le pagine informative, le condizioni dettagliate dei servizi offerti, e i fogli di trasparenza sempre aggiornati.