Credit Default Swap

Credit Default Swap

In questo periodo parliamo del Credit Default Swap, uno dei derivati più in voga al momento, principalmente a causa dei titoli di stato italiani.

Il Credit Default Swap è uno tra i derivati creditizi più utilizzati nei mercati il cui acronimo è CDS.

La definizione di credit default swap è la seguente: il Cds è un rate swap che ha il compito di modificare l’esposizione debitoria di fund interbancari a reddito fisso tra due parti economiche.

In parole povere i Credit Default Swap sono una specie di assicurazione contro il rischio di fallimento, insolvibilità e bancarotta di un determinato titolo di stato.

In pratica se viene acquistato un Credit Default Swap e se il rischio di insolvibilità è alto chi effettua un’ assicurazione sul titolo di credito vorrà essere pagato in percentuale maggiore.

Dunque maggiore è il rischio di bancarotta di un titolo di stato e superiore è la somma da pagare per un’ assicurazione ad un Credit Default Swap.

Il Credit Default Swap è un contratto tra un compratore ed un venditore tramite cui quello che compra eroga un premio annuale a seguito di un pagamento eseguito da colui che vende nel caso di un prodotto riguardante un credito (bancarotta del debitore, titolo di stato) al quale l’accordo scritto è definito.

Durata di un credit default swap.

Nel precedente paragrafo abbiamo parlato della definizione di credit default swap, una delle forme di credito derivato più conosciute nel mercato interbancario.

In questo post ti spieghiamo la durata di un credit default swap (CDS).

Ricordiamo che il credit default swap è utilizzato in Italia come forma di una polizza assicurativa per garantire l’ investitore che contrae un’ obbligazione o un fund.

La durata tipica di un credit default swap è di cinque anni ma può essere anche a più lungo o a più breve termine.

Infatti nonostante il Credit Default Swap sia un derivato tipico del mercato borsistico denominato “over the counter” (dunque non sottoposto a regolamentazione) la durata può essere qualsiasi e dunque concordata tra le parti.