Fare un assegno a vuoto è un reato penale?

Fare un assegno a vuoto è un reato penale?

“Ciao, sono Rinaldo da Roma, vi chiedo se un cittadino italiano che fa un assegno a vuoto è passibile di denuncia penale e in quali casi è prevista come pena il carcere. Grazie e congratulazioni per il vostro sito.”

La risposta dello Staff di Offerte-Mutui.it:

Ciao Rinaldo e grazie a te per essere con noi a bordo del nostro blog sui mutui prestiti e finanziamenti, innanzitutto ti riportiamo alla definizione di assegno a vuoto, definito in gergo “cabriolet” o scoperto che è praticamente l’emissione di un assegno senza che il cliente abbia i fondi necessari in banca per poter provvedere al pagamento. La banca solitamente non procede al pagamento dell’ assegno, a meno che sul conto non vi sia appoggiato un fido (o uno sconfino autorizzato) e l’assegno essendo un titolo esecutivo può permettere al creditore di rivalersi subito sul protestato.

La legge 507/99 ha inoltre depenalizzato molti reati tra cui:

– emissione dell’ assegno senza l’ autorizzazione della banca (assegno falso, pena prevista era da 3 mesi ad un anno);

– emissione dell’ assegno senza fondi che coprono la somma dell’ assegno.La sanzione per questo reato era una multa da 300.000 £ e a 5.000.000 £ oppure la reclusione fine a 8 mesi.

Nonostante la depenalizzazione di questi reato un assegno a vuoto è un possibile veicolo per il reato di truffa, dunque è sempre meglio evitarlo.

Related Posts