Il conto per pensionati Felicetà di Banca Marche

Felicetà è un conto corrente pensato da Banca Marche per i clienti in pensione. L’indicatore sintetico di costo prevede per il profilo dei pensionati con operatività bassa (124 operazioni all’anno) una spesa media di 63 euro e 90 centesimi allo sportello (68 euro e 40 centesimi online) e per il profilo dei pensionati con operatività media una spesa media annua di 103 euro e 36 centesimi allo sportello (81 euro online).

Il conto non presuppone spese di apertura né per il conteggio degli interessi e delle competenze. Il canone annuo è variabile, con importo massimo di 48 euro, e include un numero illimitato di operazioni e due carte di debito Bancomat attive sul circuito nazionale Bancomat / Pagobancomat e sul circuito internazionale Cirrus / Maestro. Sempre compresi nel canone sono i servizi di Internet banking, che permettono di eseguire operazioni online, e la domiciliazione delle utenze, che consente di pagare le bollette direttamente con addebito sul conto.

Felicetà è abbinato a una carta di credito CartaSi Base per la quale occorre pagare un canone di 18 euro all’anno. La spedizione degli estratti conto è gratuita, sia che avvenga su formato cartaceo sia che avvenga online, così come i prelievi presso gli sportelli automatici di Banca Marche; per i prelievi effettuati presso altri istituti, invece, è richiesta una commissione di 1 euro e 80 centesimi. I bonifici verso l’Italia e i Paesi dell’Unione Europea con addebito sul conto costano 3 euro e 50 centesimi.

Felicetà permette, tra l’altro, di ottenere un rendimento – seppure molto ridotto – sulle somme depositate: per le giacenze fino a 5mila euro, in particolare, viene applicato un tasso creditore nominale annuo dello 0.01 %, corrispondente a un tasso effettivo dello 0.0100004%; per le giacenze sopra i 5mila euro, invece, viene applicato un tasso creditore nominale dello 0.03 %.

Felicetà offre la possibilità di sottoscrivere un fido: trattandosi di un conto per pensionati, il tasso debitore nominale annuo applicato sugli importi utilizzati è relativamente basso, pari all’8.6 % (che corrisponde a un tasso effettivo dell’8.8813 %), al quale occorre aggiungere una commissione mensile sulla somma accordata dello 0.166 %. In caso di sconfinamenti oltre il fido, per le somme eccedenti viene applicato un tasso effettivo del 16.9577 %, per gli importi minori di 5mila euro, e del 15.2103 %, per gli importi superiori ai 5mila euro.

Per quanto riguarda i bonifici, quelli inviati alla stessa filiale sono gratuiti; quelli inviati a un’altra filiale di Banca Marche costano 2 euro (gratuiti se disposti online); quelli inviati a un’altra banca costano 3 euro e 50 centesimi allo sportello e 1 euro e 25 centesimi tramite Internet banking. Infine, per la carta di debito Bancomat sono previste commissioni di 1 euro e 80 centesimi per tutti i prelievi eseguiti presso gli sportelli di istituti diversi da Banca Marche.

Il contratto che lega il cliente a Banca Marche può essere interrotto in qualsiasi momento, e la chiusura del conto corrente non comporta alcuna spesa aggiuntiva; i tempi massimi per la chiusura del rapporto sono di venti giorni.