MyUnipol, il conto corrente online di Unipol

Anche Unipol mette a disposizione dei propri clienti un conto corrente online: si chiama MyUnipol ed è indicato per tutti i profili di operatività individuati dalla Banca d’Italia.

Esso può essere utilizzato unicamente tramite Internet (sul sito www.myunipolbanca.it), e permette ai titolari di gestire il proprio denaro in totale autonomia: può essere co-intestato a non più di due persone, e può essere abbinato, dopo la sua apertura, a servizi facoltativi quali la Carta di Credito C Card Classic Mastercard, Telepass Family, Trading on Line e Deposito Titoli.

Per accendere il conto online è necessario che il richiedente (o entrambi i richiedenti) effettui un versamento iniziale – necessario all’identificazione per rispettare la normativa anti-riciclaggio – tramite bonifico proveniente da un conto corrente (postale o bancario) di una banca attiva in Italia. L’apertura del Conto MyUnipol implica l’adesione automatica ai servizi Carta Prepagata, Carta Bancomat V Pay e Internet Banking – Mobile Banking, che permettono di gestire il conto a distanza.

Nel caso di co-intestazione, tali servizi vengono messi a disposizione del primo intestatario, mentre il secondo può comunque richiederli in seguito. Tra gli altri vantaggi di questo prodotto, vale la pena segnalare il servizio di Corrispondenza On Line, che permette ai clienti di ricevere tutte le comunicazioni della banca specifiche e periodiche in maniera gratuita.

L’indicatore sintetico di costo prevede per il profilo Giovani una spesa media annua di 74 euro e 50 centesimi allo sportello (21 euro per l’online); per il profilo Pensionati con operatività media una spesa media annua di 117 euro e 50 centesimi (30 euro per l’online); per il profilo Pensionati con operatività bassa una spesa media annua di 71 euro (16 euro per l’online); per il profilo Famiglie con operatività alta una spesa media annua di 124 euro (36 euro e 50 centesimi per l’online), per il profilo Famiglie con operatività media una spesa media annua di 107 euro e 50 centesimi (30 euro e 50 centesimi per l’online); e per il profilo Famiglie con operatività bassa una spesa media annua di 82 euro (21 euro e 50 centesimi per l’online).

Come si può notare, dunque, la preferenza per i canali alternativi permette di ottenere risparmi significativi nella gestione del conto. Per quanto riguarda le spese fisse, l’invio dell’estratto conto in formato cartaceo costa ben 6 euro all’anno (1 euro e 50 centesimi ciascuno, la spedizione è trimestrale), mentre il canone annuo per la carta di debito è di 12 euro per quelle dalla seconda in poi (la prima è gratuita).

I prelievi agli sportelli automatici sono gratuiti se eseguiti presso filiali della banca (illimitati); presso le altre banche, invece, sono gratuiti solo i primi 36 (gli altri prevedono una commissione di 1 euro e 50 centesimi). I bonifici verso altre banche sono gratuiti se disposti tramite Internet, e costano 4 euro e 50 centesimi se disposti allo sportello.

Trattandosi di un conto corrente online, il Conto MyUnipol non vede applicato alcun tasso creditore nominale; non sono previsti, inoltre, fidi e sconfinamenti. Il contratto può essere chiuso dal cliente in qualunque momento: dalla data di ricezione della comunicazione di recesso, il rapporto contrattuale viene estinto entro trenta giorni.