Nuovo conto My Genius: vantaggi e caratteristiche

Unicredit MyGeniusUnicredit MyGenius

Nuovo conto My Genius: vantaggi e caratteristiche

My Genius di Uncredit si propone come un prodotto finanziario molto interessante per chi disponga di un patrimonio discretamente ingente e desideri avere servizi di un certo livello.
Va intanto messo in rilievo come i servizi relativi al bancomat universale, la domiciliazione delle utenze, l’accredito di stipendio o pensione e l’internet banking, non determinino costi mensili. Si tratta inoltre di un conto modulare, ovvero per il quale è previsto un paniere di servizi aggiuntivi in grado di rendere sempre più completo il pacchetto. Servizi che se da un lato possono comportare canoni aggiuntivi, dall’altro possono permettere di azzerarli quando scattano alcune precise condizioni.

I moduli aggiuntivi sono i seguenti:
Silver, il quale al servizio di base aggiunge il godimento una carta prepagata Unicredit Click che non prevede costi di emissione, un libretto degli assegni e bonifici online gratis, dietro corresponsione di un canone mensile di quattro euro;

Gold, per sei euro mensili, che alle prerogative del modulo silver aggiunge l’uso di una carta di credito a costo zero per il primo anno, e il cui canone può essere azzerato ove venga usata per spese di almeno duemila euro all’anno;

Platinum, a dieci euro mensili, costo comprendente il modulo gold al quale va ad aggiungersi una seconda carta di credito che gode delle stesse condizioni della prima, una ulteriore carta di debito internazionale, la possibilità di effettuare bonifici a costo zero sia in rete che presso le agenzie, oltre a quella di emettere assegni illimitati. A queste peculiarità, vanno ad aggiungersi le commissioni comprese sui pagamenti del Telepass e i prelievi gratis.

Va anche messo in rilievo come My Genius preveda una serie di bonus coi quali è possibile azzerare il canone, per mezzo di un meccanismo molto semplificato, basato sul riaccredito di quelli maturati nel corso del mese successivo. Per maturare questo diritto è necessario
procedere ad un accredito ricorrente (ovvero pensione, stipendio o bonifico) per un importo pari ad almeno 750 euro al mese, che consente uno sconto di due euro. Stesso risparmio consentito da una giacenza media sul conto nel corso del mese precedente pari ad almeno 2.500 euro o dal fatto che l’intestario del conto sia un giovane sotto i 30 anni che ne godrà sino al compimento di tale età.
In definitiva si tratta di un conto la cui versione base può fare al caso di chi usi il conto corrente in maniera molto limitata. Mentre chi desidera servizi più complessi si trova di fronte a canoni forse eccessivi i quali possono però essere tagliati sensibilmente grazie ad un intelligente sistema di bonus.

Related Posts

You may also like

Sei neopatentato? Ecco le regole da rispettare

  Dal febbraio del 2011 le regole e