Prestito IngDirect, opinioni, e informazioni su come richiederlo

I prestiti di Ing Direct (Conto Arancio)

Ing Direct propone ai propri clienti una gamma di prestiti personali attraverso Agos Ducato: si tratta di prodotti finanziari che fanno parte della categoria del credito ai consumatori, destinati a chi deve acquistare servizi o beni non connessi all’esercizio di attività professionali.

Come tutti i prestiti personali, anche quello di Ing Direct consiste nella concessione di un determinato importo di denaro e nella successiva restituzione secondo un piano di rate mensili; non c’è alcun vincolo di destinazione, nel senso che il cliente può impiegare la somma come preferisce, senza dover fornire preventivi di spesa o giustificativi specifici.

Tale finanziamento può essere richiesto per somme da un minimo di 3mila a un massimo di 30mila euro, e la restituzione può essere operata in non meno di 12 mesi e in non più di 84 mesi. I finanziamenti flessibili offrono la possibilità di variare il piano di ammortamento: in altre parole, i clienti che hanno pagato almeno tre rate hanno l’opportunità di cambiare il piano di restituzione modificando l’importo della rata o posticipandone la scadenza a partire dalla settima rata per non più di sei volte. Tra una variazione e la successiva, comunque, devono passare almeno sei mesi.

La facoltà di posticipare il rimborso della rata può essere messa in pratica solo una volta all’anno, dopo avere presentato una specifica richiesta scritta con un preavviso di almeno quindici giorni; anche per la modifica dell’importo della rata, a sua volta praticabile solo una volta all’anno, occorre una richiesta scritta, ma in questo caso il preavviso necessario è di almeno quaranta giorni.

Il prestito di Ing Direct può essere estinto in anticipo, sia parzialmente che totalmente, in qualsiasi momento pagando la somma dovuta e potendo usufruire di una riduzione del costo del credito complessivo corrispondente alla somma dei costi e degli interessi dovuti per la durata rimanente del contratto.

Una volta avuta la richiesta di estinzione anticipata, la banca comunica l’importo da pagare: esso include anche un indennizzo pari all’1% della somma rimborsata in anticipo nel caso in cui la durata residua del prestito sia di più di un anno, e pari allo 0,5% della somma rimborsata in anticipo nel caso in cui la durata residua del prestito sia di meno di un anno, tenendo come riferimento la data della prima rata in scadenza dopo la richiesta.

Il cliente deve pagare l’importo dovuto in una soluzione unica; in caso contrario, il contratto non viene estinto e deve essere attuato un nuovo conteggio. Nel caso in cui il cliente non paghi la rata nei termini previsti, non la paghi completamente o effettui un pagamento difettoso, viene addebitato un importo corrispondente all’1,5% mensile della somma dovuta. A ciò occorre aggiungere l’obbligo per il cliente di rimborsare ogni intervento telefonico pagando una somma di 15 euro e 49 centesimi.

La banca, tramite Agos Ducato, può richiedere il rimborso immediato dell’intera somma dovuta nell’eventualità in cui il cliente non provveda a pagare due o più rate, risolvendo il contratto senza obbligo di preavviso con comunicazione scritta.

www.ingdirect.it