Tasso Extra-fido

 Che cos’è il Tasso Extrafido?

Le definizione di tasso extrafido è questa: è chiamato tasso extrafido quello applicato al conto corrente con affidamento nel caso che il correntista superi oltre il livello di affidamento dato dall’istituto di credito.

Il tasso d’interesse concordato con la banca verrà aumentato di oltre 2-3 punti base e dunque se si tratta di un fido di consistente valore, la spesa mensile può diventare maggiore di una rata di un mutuo chirografario.

In questa sezione parliamo oggi di un pericoloso strumento di credito che può ritorcersi contro al consumatore e diventare un vero e proprio pericolo di sovraindebitamento.

Parliamo del tasso extrafido, questo sconosciuto, che è applicato ad un Fido Bancario, che rappresenta una linea di credito della banca che ha una natura diversa rispetto ad un mutuo o ad un prestito, in quanto non presenta una scadenza di rate mensili.

Al fido bancario viene applicato solitamente un costo trimestrale, ma se si supera l’affidamento viene pericolosamente a galla il tasso Extrafido.

Rischi di applicazione del tasso Extrafido.

Il tasso extrafido equivale ad una commissione di massimo scoperto, nel caso di “sconfino” da parte del cittadino. Per questo motivo rappresenta un rischio notevole di imbattersi in una spesa non calcolata in precedenza, ovvero al momento dell’ accensione della linea di credito.

Sia che si parli di un’ azienda che di un normale cittadino privato è dunque necessario mettere in conto le possibili spese aggiuntive nell’apertura di un fido bancario con il tasso extrafido che è un vero e proprio “tranello” per il contribuente.

Tasso Extrafido e Commissione di Massimo Scoperto.

Se la commissione di massimo scoperto rappresentava una ridicolezza solo italiana, nell’ applicazione di uno sconfino di conto corrente, il tasso extra-fido è quando il cittadino utilizza denaro al di fuori della disponibilità del fido bancario.

Ad esempio se il cittadino dispone di un fido bancario di 15.000 Euro e il saldo del conto è di 15.207 Euro, il tasso extrafido sarà applicato sui 207 Euro di sconfino che sono la differenza netta fra la propria “disponibilità” del conto e quanto accordato con l’ istituto bancario.

Ricordiamo comunque che la commissione di massimo scoperto del conto corrente è stata abolita oltre due anni fa dal Governo Berlusconi, tramite il Decreto Legge Anticrisi varato dal ministro Giulio Tremonti e attualmente rappresenta solo un triste ricordo per i cittadini del Bel Paese, mentre il tasso fido è attualmente una normale routine per le banche italiane.

You may also like

Conto corrente BancoPosta

Il conto corrente BancoPosta Click è un conto